Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. LEGGI L'INFORMATIVA ESTESA

Approvo
terzocapanno home Il Bagolaro a Forte Marghera, un mix di tradizione e sapori, aperto per cena da Mercoledì a Sabato e la Domenica a pranzo, menu' a base di Bollito & Lessi con una assortita scelta di salse e ottimi tortellini fatti con le nostre manine. Ambiente caldo ed accogliente per una cena in allegria. Prezzi popolari. Il Mercoledì e il Giovedì cene sul tema della tradizione.

NEXT EVENTS BAGOLARO

Nessun evento

cena de I GIORNI DELLA MERLA

CONTROVENTO facebook settwide merla2014
Per gli appuntamenti con "I sapori della tradizione" al nostro Bagolaro a Forte Marghera è la volta di un menù che vi scalderà cuore e corpo: sono in arrivo i giorni della Merla... e una vecchia diceria popolare dice che "Se i Giorni della Merla sono freddi, la primavera sarà bella, se sono caldi la primavera arriverà in ritardo". Augurandoci quindi un gran freddo vi proponiamo un menù adeguato all’occasione. Vi aspettiamo numerosi a Forte Marghera per questa cena ben augurale:
Mercoledì 29 e Giovedì 30 Gennaio 2014 al Il Bagolaro, Forte Marghera VENEZIA
Per INFO e PRENOTAZIONI chiama il 345 0143110
evento facebook -> https://www.facebook.com/events/288075874674030

|||| MENU' ||||
25 € vino della casa, acqua e caffe’

|| Antipasti
SALAME SALTATO ALL’ACETO
(CON SALAME BIOLOGICO DI FREGONA)

|| Primi piatti
# SOPA DE SPESSATI
# RISOTTO DE VERZE E LUGANEGA
con riso di grumolo delle abbadesse

|| Secondi piatti
# GAINA IN TECIA
(Gallina Padovana presidio Slow food)

|| Contorni
# Verdura cotta e polenta integrale

||Dolce
# TORTA DEA MERLA
 
_____________________
Gennaio è il mese invernale per eccellenza: è il periodo delle nevicate, è il mese dei camini accesi, dell'Epifania, dei difficili risvegli sotto il piumone e secondo un detto popolare è il mese dei "Giorni della Merla", ovvero i tre giorni più freddi dell'anno.

I giorni del 29, 30 e 31 di gennaio hanno preso questo nome da una leggenda tramandata nel tempo che racconta di una mamma merlo e dei suoi pulcini bianchi che, per ripararsi dal freddo, si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale misero fuori il becco solo il 1º febbraio. I suoi piccoli diventarono tutti neri a causa della fuliggine e da quel giorno tutti i merli sono di questo colore.

Una versione più completa di questa leggenda racconta di una merla con uno splendido piumaggio, condannata dal perfido mese di Gennaio a vivere al freddo e al gelo. Un giorno questa piccola creatura, stanca di vivere in questo modo, raccoglie cibo per un mese intero e si rifugia nel suo nascondiglio fino al 28 del mese (che nella leggenda è l'utlimo giorno di gennaio).

Una volta uscita, inizia a cantare per sbeffeggiare Gennaio, ma l'acerrimo nemico, prende in prestito tre giorni a Febbraio e si scatena con bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla scappa in fretta in un comignolo per tre giorni. Quando torna all'aperto, sa di essere salva, ma il suo bel piumaggio è nero a causa della fuliggine e da allora i merli sono neri.

Di tutto questo è vero che il mese di gennaio nel calendario romano era di 29 giorni, poi è stato allungato a 31 nel corso della tradizione orale e degli anni. Per il resto, in effetti, gli ultimi giorni del mese di Gennaio sono l'ultimo strascico del grande freddo di dicembre, ma il gelo può ripresentarsi anche nei mesi successivi! E come dice un'altra leggenda non sempre sono i più freddi, possono essere anche caldi, infatti: "Se i Giorni della Merla sono freddi, la primavera sarà bella, se sono caldi la primavera arriverà in ritardo".